Aree protette

Logo stampa
 
Aree protette - acqua
 
 

Notizie

  • 25.10.2019
    Trentino Pedala, il cicloconcorso che premia le persone, la salute, l'ambiente

    La quarta edizione del cicloconcorso Trentino Pedala si è conclusa al MuSe con la cerimonia che ha premiato in tutto 45 persone. Il dirigente Stanchina ha sottolineato come "il cicloconcorso è ricco di significati per tutta la parte centrale delle Alpi. E' una delle tante azioni che facciamo sulla sostenibilità lavorando sui comportamenti umani"

     
  • 19.10.2019
    La CETS al Parco dello Stelvio: riconoscimento europeo per il turismo sostenibile

    Nuovo grande riconoscimento sotto il profilo dell’impegno sui temi dello sviluppo sostenibile: l’assegnazione della CETS, la Carta Europea del Turismo Sostenibile al Parco Nazionale dello Stelvio. Con soddisfazione l'assessore Mario Tonina commenta che " il riconoscimento della CETS completa una strategia di sistema e conferma la serietà dell’impegno del Trentino sul fronte della sostenibilità dello sviluppo turistico. 

     
  • 17.10.2019
    In Trentino per studiare l'esperienza LIFE+TEN

    Quattro Regioni italiane interessate a conoscere il progetto LIFE+TEN. Il Ministero dell’Ambiente ha scelto di valorizzare, attraverso il progetto Mettiamoci in RIGA (Linea LQS), quanto fin qui realizzato nel nostro territorio affinchè possa essere replicato in altre realtà nazionali. Alla visita di studio hanno partecipato rappresentanti di Lazio, Toscana, Sardegna e Abruzzo, tutti interessati a varie pratiche promosse attraverso il progetto Trentino Ecological Network.

     
  • 28.9.2019
    444.000 euro per difendere la biodiversità degli habitat locali

    Il Piano di sviluppo rurale 2014-2020 della Provincia di Trento finanzia quest’anno quindici progetti volti a migliorare la biodiversità dei paesaggi agricoli tradizionali e ripristinare habitat per specie di flora e fauna; tre iniziative riguardano progetti collettivi a finalità ambientale.

     
  • 24.9.2019
    Un convegno per celebrare i 100 anni dei due parchi naturali

    I Parchi Naturali Adamello Brenta e Paneveggio Pale di San Martino festeggiano cento anni di storia. Un traguardo che hanno deciso di onorare con un convegno pubblico, organizzato per il 25 settembre alla Casa della SAT a Trento. L’intenzione è quella di guardarsi alle spalle ma di anche provare a tratteggiare il futuro di un tema che sta salendo sempre più alla ribalta: la difesa dell’ambiente.

     
  • 2.8.2019
    Il Parco Adamello Brenta lancia la campagna "plastic free"

    Un’azione di sensibilizzazione ed educazione, allargata e condotta a braccetto con le Amministrazioni pubbliche del territorio per ridurre i rifiuti plastici

     

La strategia di turismo sostenibile delle aree protette

TurNat è la strategia di sviluppo sostenibile per l'intero sistema delle aree protette del Trentino (oltre il 30% del territorio totale) che integra tutela della biodiversità, turismo e agricoltura.

rrrr

TurNat è la strategia di sviluppo sostenibile per l'intero sistema delle aree protette del Trentino (oltre il 30% del territorio totale) che integra tutela della biodiversità, turismo e agricoltura.
Le aree protette hanno attivato, nel corso del 2015, laboratori partecipati di turismo sostenibile dove sono stati elaborati - attraverso accordi di partenariato e collaborazione con molti altri soggetti pubblici e privati -progetti di innovazione di prodotto, destagionalizzazione, sinergie con il settore agricolo.
L'obiettivo è di soddisfare le esigenze di quei flussi turistici con una forte sensibilità ambientale e interessati a scoprire l’unicità e le specificità della biodiversità naturale e culturale trentina. Le aree protette sono emblema di questa biodiversità e – sulle basi del progetto TurNat e tramite il percorso partecipativo CETS - si impegnano ad offrire un turismo più sostenibile per le proprie comunità e allo stesso tempo rispondente alle esigenze di diverse nicchie interessate ai loro valori.

La strategia TURNAT si pone pertanto l’obiettivo di:

  • diffondere un approccio sostenibile allo sviluppo turistico dei territori trentini e alla gestione dei flussi turistici (in senso spaziale e temporale);
  • evitare la frammentazione politica, ecologica e turistica delle aree protette del Trentino e quindi valorizzarle come sistema diffuso;
  • valorizzare il patrimonio naturale e culturale in maniera innovativa e favorendo sinergie tra turismo, agricoltura e tutela della biodiversità;
  • favorire l’uso e la fruizione consapevoli, equilibrati e sostenibili di tali patrimoni;
  • ridurre i conflitti relativi all’uso delle risorse nel contesto del turismo, della cultura, dell’agricoltura e delle aspirazioni delle comunità locali in aree ad alto valore naturalistico e culturale.

Attraverso il progetto TURNAT si è identificato il contributo delle Aree Protette allo sviluppo turistico trentino sostenendone un'evoluzione sistemica basata sull'integrazione tra sostenibilità ambientale ed economica che guarda al mercato per capirne i trend e individuare le nuove aspettative dell'ospite sempre più legate a un turismo esperienziale fatto di "territorio".

Lo studio "Aree tutelate e turismo natura in Trentino", condotto nel 2016 dall’Osservatorio del Turismo trentino, ha quantificato in circa 70 milioni dieuro/anno la ricaduta economica sul sistema turistico trentino riconducibile all’effetto dei Parchi.

Uno degli obiettivi più importanti della strategia TurNat è il processo di certificazione CETS del sistema delle aree protette trentine.

 

Il progetto TURNAT èstato finanziato dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale 2007-2013 e integrato da un punto di vista turistico con l’azione c.4 del progetto europeo LIFE + TEN (Trentino Ecological Network). 

gfff sdrrsfggh

 
Documentazione