Aree protette

Logo stampa
 
Aree protette - montagne 2
Siete in:  Home /  Aree protette
 
 

Notizie

  • 3.7.2018
    Una Conferenza internazionale in un Geoparco unico al mondo

    Il Parco Naturale Adamello Brenta UNESCO Global Geopark ospiterà, per la prima volta in Italia, l’8^ Conferenza Internazionale dei Geoparchi Mondiali UNESCO dall’8 al 14 settembre 2018 a Madonna di Campiglio. Geologi, tecnici, esperti del settore e tanti interessati, provenienti dai 140 geoparchi di tutto il mondo, in particolare Europa e Asia, hanno già confermato la loro presenza. Non sono difficili da immaginare l’atmosfera internazionale, il mix di culture, l’amore per la geologia, la natura e la cultura che avvolgeranno Campiglio e il Geoparco in quei giorni.

     
  • 12.6.2018
    Il Parco Adamello Brenta impegnato su tanti fronti

    Una primavera di grandi iniziative per il Parco Naturale Adamello Brenta: nuovi vantaggi per le strutture certificate Qualità Parco, un nuovo sito e nuova App con mappa digitale che consentiranno di ridurre del 50% il materiale cartaceo stampato, infine un calendario di ben 323 attività estive dal 1 giugno al 30 settembre, con proposte su tutto il territorio dell'area protetta ideate con vari partner. Tra le novità di quest'anno "In ricerca con il Parco" , un'esperienza in cui ci si calerà nei panni degli scienziati!

     
  • 7.6.2018
    Verso la nuova Rete di Riserve Fiume Brenta

    Importante passo avanti verso la «Rete di Riserve - Fiume Brenta».
    La giunta comunale di Pergine ha approvato il «Protocollo d'intesa», atto istitutivo della nuova «Rete di Riserve», recentemente sottoscritto tra Comunità Alta Valsugana e Bersntol (ente capofila), Comunità Valsugana e Tesino, Consorzio Bim del Brenta, e 12 comuni di Alta e Bassa Valsugana.

     
  • 25.5.2018
    Il Parco Nazionale dello Stelvio si candida alla Carta Europea per il Turismo Sostenibile

    Il percorso per valorizzare questa significativa area protetta è fatto di strategie a diversi livelli con il coinvolgimento di vari operatori, amministratori e abitanti. Con il coordinamento del servizio sviluppo sostenibile e aree protette, dopo l'azione "Il Parco che vorrei", ora la sfida, impegnativa, è la candidatura alla Carta Europea per il Turismo Sostenibile - CETS -. Uno strumento che aiuta a trovare la 'convergenza' fra gli operatori e l'area protetta e diventa il miglior metodo per realizzare un turismo autenticamente sostenibile.

     
  • 15.5.2018
    Il Parco Adamello Brenta rinnova la Carta Europea del Turismo Sostenibile

    18 sottoscrittori per un piano d'azione di 40 progetti che vale 4 milioni di euro. Questi, in sintesi, i numeri della strategia di sviluppo definita nella Carta Europea del Turismo sostenibile che il Parco Naturale Adamello Brenta e 17 partner hanno sottoscritto. I progetti sono suddivisi in due gruppi: l'Itinerario della Novità, 27 progetti nati durante questo percorso partecipato, e l'Itinerario della Continuità, 13 progetti che provengono dai precedenti Piani di Azione e che il Parco intende portare avanti.

     

» Le aree protette del Trentino

Aree protette del Trentino, non solo Parchi

In Trentino oltre un terzo del territorio è posto sotto tutela: dai grandi Parchi ai siti delle Dolomiti Patrimonio dell'Umanità, dalla nuova Biosfera UNESCO ad una moltitudine di piccole aree protette.

Da quasi trent'anni tutto questo garantisce conservazione della biodiversità - ben 3724 sono le specie animali e vegetali censite - e qualità della vita, ma, sempre più spesso, le aree protette generano anche occasioni ed opportunità di sviluppo sostenibile.

 

Tre parchi "storici" formano l'ossatura di questo sistema:

A questi vanno aggiunte due aree di eccellenza oggetto di importanti riconoscimenti a livello internazionale:

  • le Dolomiti, iscritte tra i patrimoni naturali dell'umanità dall'Unesco (2009)
  • la nuova Biosfera UNESCO "Alpi Ledrensi e Judicaria, dalle Dolomiti al Garda" riconosciuta nel 2015

Il grande pregio naturalistico del Trentino ha fatto inoltre individuare ed istituire una moltitudine di altre aree protette:

  • 148 zone di Natura 2000
  • 75 Riserve naturali provinciali
  • 222 riserve locali

All'interno di questo sistema, la novità più rilevante è rappresentata dalle Reti di riserve, un istituto previsto dalla L.P. 11/07 per gestire le riserve attraverso una delega ai Comuni e alle Comunità, regolata da un Accordo di programma, in base al principio della sussidiarietà responsabile e con l'obiettivo di integrare politiche di conservazione e sviluppo sostenibile locale.
Le Reti di riserve istituite ad oggi sono 9, ma sono tutt'ora in corso nuove iniziative per costituirne altre.

 

» In evidenza

  • Video contest "Nati con i Parchi"

    Festeggia con noi i 30 anni di attività dei Parchi del Trentino!
    "Nati con i Parchi" è un video contest per giovani under 30, promosso dalla Provincia in collaborazone con il MUSE.
    Se sei un giovane tra i 14 e i 30 anni e sei un appassionato di video e di natura, impugna la tua videocamera (oppure smartphone o tablet) e realizza un video di massimo 3 minuti per sensibilizzare la comunità sulle azioni di conservazione, tutela e valorizzazione dell'ambiente naturale messe in atto dalle Aree protette del Trentino.

     
  • L'estate delle aree protette del Trentino

    Anche quest'anno i Parchi e le Reti di Riserve del Trentino mettono in campo tutte le loro competenze e risorse per offrire dei calendari di proposte nella natura ricchi ed accattivanti. Attività ed occasioni che, tra il divertimento e la scoperta, sanno anche trasmettere ai partecipanti messaggi importanti. Escursioni, esperienze, laboratori, esplorazioni, serate, giochi didattici, mostre e tanto altro ancora, con un'attenzione particolare agli aspetti educativi.

     
  • Le aree protette in una mostra al MUSE

    "Aree protette: biodiversità del Trentino" è il titolo della mostra che si può visitare dal 27 aprile nel prato antistante il MUSE.
    20 pannelli per raccontare di Parchi, Reti di Riserve, Riserva della Biosfera, Natura 2000, reti ecologiche, turismo sostenibile, conservazione, partecipazione...
    Uno sguardo all'intero sistema, che copre oltre il 30% del Trentino, bacino di biodiversità ma anche fucina di progetti.

     

     
  • La biodiversità: specie ed habitat prioritari del Trentino (6823kb - PDF)

    Edito ad aprile 2018, l'opuscolo ha lo scopo di far conoscere i gruppi faunistici e gli habitat più rari e preziosi presenti in Trentino, individuati attraverso il progetto Life+TEN che propone un modello innovativo di gestione dei siti della Rete Natura 2000. Con il Life+TEN sono stati classificati e ordinati habitat e di specie di interesse comunitario secondo il rischio di scomparsa al quale sono esposti. Di conseguenza sono stati pianificati gli interventi di conservazione attiva e ricostruzione della connettività ecologica.