Aree protette

Logo stampa
 
Aree protette - foglie
Siete in:  Home /  Aree protette
 
 

Notizie

  • 7.7.2017
    Il "Parco che vorrei": continua il percorso partecipativo

    Nel percorso partecipativo per definire il piano del Parco dello Stelvio trentino e promuovere nuove occasione di sviluppo sostenibile, è fervido il confronto su mobilità sostenibile -Val del Monte e Val de la Mare- e valorizzazione del bramito del cervo.

     
  • 5.7.2017
    Oltre mille appuntamenti per vivere Parchi e Reti di Riserve

    Tutte le novità e le inizitive dell'estate nelle aree protette del Trentino

     
  • 16.6.2017
    PSR, due nuovi bandi

    Approvati i bandi 2017 per due misure a carattere ambientale e turistico di interesse agricolo: Operazione 4.4.3 (Investimenti non produttivi connessi per connettività ecologica e recupero di habitat Natura 2000 e agricoli ad alto valore naturalistico) e Operazione 7.5.1 (Sostegno a investimenti di fruizione pubblica in infrastrutture ricreative e informazioni turistiche). Presentazione delle domande dal 19 giugno al 2 agosto. Tutti i dettagli

     
  • 20.5.2017
    Il Parco che vorrei

    Il nuovo "Stelvio" nasce dalla partecipazione: un incontro pubblico a Malè per mettere a confronto proposte, idee e suggerimenti per il futuro Piano del Parco. La popolazione è stata invitata a confrontarsi, in particolare, su 4 temi: valori naturali, culturali e paesaggistici; qualità dell?abitare nel territorio del Parco, in modo stabile e temporaneo; accessibilitá, fruizione e mobilità; fare economia nel Parco per rafforzare il tessuto economico locale e provinciale.

     
  • 19.5.2017
    Dallapiccola: Il turismo sostenibile è una risorsa autentica per il Trentino

    Il sistema parchi ed aree protette genera ogni anno un indotto di oltre 70 milioni di euro. Questo il risultato dell'investimento del Trentino nella salvaguardia del territorio, integrando la tutela della biodiversità con turismo e agricoltura. Ad annunciarlo è l'assessore provinciale al turismo Michele Dallapiccola a Bologna, in occasione del Convegno di apertura del Festival IT.A.CÀ Strategie innovative per uno sviluppo sostenibile dei territori.

     

» Le aree protette del Trentino

Aree protette del Trentino, non solo Parchi

In Trentino oltre un terzo del territorio è posto sotto tutela: dai grandi Parchi ai siti delle Dolomiti Patrimonio dell'Umanità, dalla nuova Biosfera UNESCO ad una moltitudine di piccole aree protette.

Da quasi trent'anni tutto questo garantisce conservazione della biodiversità - ben 3724 sono le specie animali e vegetali censite - e qualità della vita, ma, sempre più spesso, le aree protette generano anche occasioni ed opportunità di sviluppo sostenibile.

 

Tre parchi "storici" formano l'ossatura di questo sistema:

A questi vanno aggiunte due aree di eccellenza oggetto di importanti riconoscimenti a livello internazionale:

  • le Dolomiti, iscritte tra i patrimoni naturali dell'umanità dall'Unesco (2009)
  • la nuova Biosfera UNESCO "Alpi Ledrensi e Judicaria, dalle Dolomiti al Garda" riconosciuta nel 2015

Il grande pregio naturalistico del Trentino ha fatto inoltre individuare ed istituire una moltitudine di altre aree protette:

  • 148 zone di Natura 2000
  • 75 Riserve naturali provinciali
  • 222 riserve locali

All'interno di questo sistema, la novità più rilevante è rappresentata dalle Reti di riserve, un istituto previsto dalla L.P. 11/07 per gestire le riserve attraverso una delega ai Comuni e alle Comunità, regolata da un Accordo di programma, in base al principio della sussidiarietà responsabile e con l'obiettivo di integrare politiche di conservazione e sviluppo sostenibile locale.
Le Reti di riserve istituite ad oggi sono 9, ma sono tutt'ora in corso nuove iniziative per costituirne altre.

 

» In evidenza

  • Banner MINI Conferenza delle Aree Protette del Trentino - venerdì 27 novembre 2015 - Gallerie di Piedicastello - Trento Progetto Life T.E.N. - Final conference 15 settembre 2017

    SAVE THE DATE: Venerdì 15 settembre a Trento si terrà la final conference del progetto LIFE11/NAT/IT/000187 "TEN" (Trentino Ecological Network: a focal point for a Pan-Alpine Ecological Network).


     
  • I Parchi nella prima puntata di Vivintrentino su RAITRE

    In occasione del 50° anniversario del piano urbanistico provinciale, una riflessione sulla tutela dell'ambiente trentino attraverso l'intuizione del'listituzione dei parchi naturali. L'esempio del Parco Paneveggio - Pale di San Martino tra didattica, mobilità sostenibile, ricerca e conservazione della natura.

     
  • L'estate delle aree protette del Trentino

    Oltre mille iniziative per vivere i Parchi e le Reti di Riserve del Trentino. Attività ed occasioni che, tra il piacere il divertimento e la scoperta, sanno anche trasmettere ai partecipanti messaggi importanti. Le aree protette propongono variegati calendari di escursioni, esperienze, curiosità tutte da scoprire, con un'attenzione particolare agli aspetti educativi.

     
  • Su "Terra Trentina" i 50 anni dei Parchi

    Cinquant'anni di tutela della natura, mezzo secolo di politiche ambientali per valorizzare e salvaguardare un patrimonio prezioso: il "compleanno" dei Parchi trentini testimonia l'impegno di un territorio che, primo in Italia, concepì (nel 1967) con il primo Piano urbanistico provinciale i Parchi regionali. Per questo la rivista Terra Trentina dedica ai Parchi trentini, a partire da questo numero, speciali approfondimenti.

     
  • Il Trentino per la biodiversità

    I valori universali della biodiversità, da quella naturalistica a quella agricola, saranno al centro di un ampio ed articolato programma di iniziative nei giorni di sabato 20 e domenica 21 maggio. Sarà l'occasione per vedere da vicino cos'è la biodiversità in Trentino, passando anche per le aree protette.
    Al Muse inaugurati l'Oasi delle Farfalle e i nuovi Orti

     
  • LET'S MAB (990kb - PDF)

    Quattro progetti gratuiti di scambio interculturale e formazione esperienziale per giovani residenti nell'area MAB Unesco "Alpi Ledrensi e Judicaria". Da aprile a luglio 2017 i giovani avranno la possibilità di praticare la lingua inglese con ragazzi madrelingua, fare esperienze per interpretare il territorio assieme a giovani stranieri, approfondire temi di attualità nella Riserva Mab Unesco e creare materiali di comunicazione multimediale.