Aree protette

Logo stampa
 
Aree protette - montagne
 

Notizie

  • 6.7.2020
    STELVIOBUS

    Dal 5 luglio è attivo il servizio di mobilità sostenibile “StelvioBus” che ha cambiato il modo di vivere la Val di Rabbi in estate. La navetta favorisce l’accesso senz’auto all’alta Val di Rabbi, punto di partenza per raggiungere alcuni dei luoghi più belli e suggestivi del Parco Nazionale dello Stelvio. Qui gli orari

     
  • 3.7.2020
    Parco Nazionale dello Stelvio: si riparte con libertà e responsabilità

    Proposte estive rimodulate e attività innovative per permettere ai visitatori di godere in sicurezza di ambienti naturali di pregio, gestiti in modo competente e responsabile. Il Parco ha incrementato per l’estate 2020 le proposte dedicate al tema del benessere e attività da fare in autonomia, per godere della natura in una dimensione privata ed intima. 
    Riaperti anche i centri visitatori per raccontare l'impegno nella tutela della biodiversità attraverso suggestivi allestimenti, percorsi interattivi, spazi didattici.

     
  • 1.7.2020
    "Benvenuti al Parco" torna su Rai Radio 1

    Torna per la quarta edizione dagli studi di Trento di Rai Radio 1 la trasmissione “Benvenuti al Parco”. Durante le 14 puntate condotte dal giornalista Daniele Benfanti si andrà in esplorazione delle aree protette del Trentino: dai tre grandi parchi che costituiscono i capisaldi del sistema, Parco Naturale Adamello Brenta, Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino, Parco Nazionale dello Stelvio, alle 11 Reti di Riserve.

     
  • 22.6.2020
    Sorprendenti apparizioni, cinema solare e green day per l'estate nel Parco Adamello Brenta

    Un ricco programma di attività per l’estate è la bella sorpresa che il Parco Naturale Adamello Brenta vuole regalare dopo il difficile periodo dell’isolamento Covid-19. 

     
  • 15.5.2020
    Approvato il Piano di intervento 2020-2022 del Parco nazionale dello Stelvio

    La delibera assegna investimenti per circa 4,6 milioni di euro per proseguire l’attività di ricerca scientifica, attuare opere di conservazione e valorizzazione del territorio (rete sentieri, segnaletica e aree di sosta), la ristrutturazione della foresteria di Rabbi e la riqualificazione delle Fonti di Rabbi; avviare la collaborazione con l'ApT delle Valli di Sole, Pejo e Rabbi per campagne di comunicazione e attività a favore dello sviluppo turistico sostenibile.

     
  • 24.4.2020
    894.000 euro per la biodiversità e il recupero degli habitat agricoli di alto valore naturalistico

    Finanziare iniziative volte a migliorare la biodiversità dei paesaggi agricoli ed a ripristinare gli habitat di alto valore naturalistico. E’ uno degli obiettivi del Piano di sviluppo rurale 2014-2020, nell'ambito del quale sono previsti quest'anno due bandi con 894.000 euro disponibili, che andranno a favore di Parchi e Reti di Riserve, ma anche di amministrazioni comunali ed aziende agricole.

     

Parco Fluviale Alto Noce

noce


La Rete di Riserve, che ha richiesto di ottenere il nome di Parco Fluviale, gravita attorno al Fiume Noce ed al suo sistema di aree protette; in particolare alla parte alta del suo bacino idrografico, coincidente con la Valle di Sole. Il fiume Noce è l'elemento suggestivo, identitario e unificante di questa valle, posta fra Parco Nazionale dello Stelvio e Parco Naturale Adamello Brenta.

La risorsa acqua è un elemento distintivo della Valle di Sole: infatti la presenza di molti corsi d'acqua accresce la qualità ambientale dei siti rendendo il contesto paesaggistico molto suggestivo ed unico nel panorama alpino. Negli ultimi anni il Noce si è trasformato sempre più da elemento paesaggistico e naturalistico a fattore conomico di spicco: il fiume Noce è stato inserito dalla rivista "National Geographic" al 9° posto fra i migliori fiumi al mondo per il rafting.

La valorizzazione del territorio della Valle di Sole, inteso come insieme di fiume, torrenti, aree protette e paesaggio, si rivela strategica al rafforzamento dell'offerta turistica, con particolare riferimento ad un segmento di utenza sempre più attento a natura, sostenibilità e paesaggio.
La popolazione della valle ha maturato una particolare sensibilità ambientale, così come la consapevolezza del valore della risorsa acqua quale opportunità per rafforzare l'identità del territorio: è condiviso infatti come la valorizzazione del contesto territoriale della Valle di Sole e del fiume Noce con il suo patrimonio naturale possa rappresentare un'occasione di sviluppo sostenibile e di lavoro per le nuove generazioni.

La Rete di Riserve, che ora ha richiesto la denominazione di Parco Fluviale, è stata istituita nel 2015 ed include territori nei comuni di Vermiglio, Peio, Ossana, Pellizzano, Mezzana, Commezzadura, Dimaro, Monclassico, Croviana, Malè, Rabbi, Caldes e Cavizzana.


PARCO FLUVIALE ALTO NOCE
Malè
Tel. 0463 901029

rrre

Vai al sito internet della Rete di Riserve / Parco Fluviale Alto Noce

Vai alla documentazione relativa alla Rete

 
Non ci sono risultati o contenuti