Aree protette

Logo stampa
 
Aree protette - legno
Siete in:  Home /  Aree protette / Buone pratiche
 
 

Notizie

Buone pratiche

Una rassegna delle buone pratiche di Parchi e Reti di Riserve, sui temi della ricerca e formazione, conservazione e tutela attiva, sviluppo sostenibile.
La selezione è tratta dalla pubblicazione "Le buone pratiche delle aree protette del Trentino" (PAT, 2018).

ddd

 
  • Quale futuro per i boschi dopo Vaia?

    Per riflettere sugli approcci gestionali futuri, la Rete di Riserve Fiemme-Destra Avisio ha organizzato un convegno a Cavalese e una visita ai territori svizzeri colpiti negli anni Novanta da devastanti tempeste.
    Qui trovate il report e i video del convegno.

     

     
  • Pipistrello cerca casa

    I pipistrelli sono animali molto delicati e risentono pesantemente dell’alterazione dell’habitat. La Rete di Riserve Alta Val di Cembra - Avisio ha realizzato un progetto per moltiplicare i loro potenziali rifugi. Si tratta di un’azione di tutela attiva e partecipata, attraverso la consegna gratuita di bat box per dare rifugio ai chirotteri, affiancata a serate di divulgazione scientifica per far conoscere ad un pubblico sempre più numeroso questi misteriosi animali.

     
  • Un piano di monitoraggi per la conservazione degli habitat

    Il sistema delle aree protette trentine è impegnato a raccogliere ed elaborare dati di Natura 2000 secondo un approccio coordinato e continuativo, per valutare lo stato di conservazione di specie ed habitat.L'obiettivo è di ricalibrare strategie e misure di conservazione.

     
  • L'IMPORTANZA DI UN PRATO FIORITO

    Salvaguardare i prati ricchi di specie, preziosi elementi del paesaggio montano.

     
  • UNA NATURA A PORTATA DI TUTTI

    Le iniziative per favorire il turismo inclusivo nei territori di montagna