Aree protette

Logo stampa
 
Aree protette - acqua
Siete in:  Home /  Aree protette / Buone pratiche
 
 

Notizie

  • 6.7.2020
    STELVIOBUS

    Dal 5 luglio è attivo il servizio di mobilità sostenibile “StelvioBus” che ha cambiato il modo di vivere la Val di Rabbi in estate. La navetta favorisce l’accesso senz’auto all’alta Val di Rabbi, punto di partenza per raggiungere alcuni dei luoghi più belli e suggestivi del Parco Nazionale dello Stelvio. Qui gli orari

     
  • 3.7.2020
    Parco Nazionale dello Stelvio: si riparte con libertà e responsabilità

    Proposte estive rimodulate e attività innovative per permettere ai visitatori di godere in sicurezza di ambienti naturali di pregio, gestiti in modo competente e responsabile. Il Parco ha incrementato per l’estate 2020 le proposte dedicate al tema del benessere e attività da fare in autonomia, per godere della natura in una dimensione privata ed intima. 
    Riaperti anche i centri visitatori per raccontare l'impegno nella tutela della biodiversità attraverso suggestivi allestimenti, percorsi interattivi, spazi didattici.

     
  • 1.7.2020
    "Benvenuti al Parco" torna su Rai Radio 1

    Torna per la quarta edizione dagli studi di Trento di Rai Radio 1 la trasmissione “Benvenuti al Parco”. Durante le 14 puntate condotte dal giornalista Daniele Benfanti si andrà in esplorazione delle aree protette del Trentino: dai tre grandi parchi che costituiscono i capisaldi del sistema, Parco Naturale Adamello Brenta, Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino, Parco Nazionale dello Stelvio, alle 11 Reti di Riserve.

     
  • 22.6.2020
    Sorprendenti apparizioni, cinema solare e green day per l'estate nel Parco Adamello Brenta

    Un ricco programma di attività per l’estate è la bella sorpresa che il Parco Naturale Adamello Brenta vuole regalare dopo il difficile periodo dell’isolamento Covid-19. 

     
  • 15.5.2020
    Approvato il Piano di intervento 2020-2022 del Parco nazionale dello Stelvio

    La delibera assegna investimenti per circa 4,6 milioni di euro per proseguire l’attività di ricerca scientifica, attuare opere di conservazione e valorizzazione del territorio (rete sentieri, segnaletica e aree di sosta), la ristrutturazione della foresteria di Rabbi e la riqualificazione delle Fonti di Rabbi; avviare la collaborazione con l'ApT delle Valli di Sole, Pejo e Rabbi per campagne di comunicazione e attività a favore dello sviluppo turistico sostenibile.

     
  • 24.4.2020
    894.000 euro per la biodiversità e il recupero degli habitat agricoli di alto valore naturalistico

    Finanziare iniziative volte a migliorare la biodiversità dei paesaggi agricoli ed a ripristinare gli habitat di alto valore naturalistico. E’ uno degli obiettivi del Piano di sviluppo rurale 2014-2020, nell'ambito del quale sono previsti quest'anno due bandi con 894.000 euro disponibili, che andranno a favore di Parchi e Reti di Riserve, ma anche di amministrazioni comunali ed aziende agricole.

     

Buone pratiche

Una rassegna delle buone pratiche di Parchi e Reti di Riserve, sui temi della ricerca e formazione, conservazione e tutela attiva, sviluppo sostenibile.
La selezione è tratta dalla pubblicazione "Le buone pratiche delle aree protette del Trentino" (PAT, 2018).

ddd

 
  • Quale futuro per i boschi dopo Vaia?

    Per riflettere sugli approcci gestionali futuri, la Rete di Riserve Fiemme-Destra Avisio ha organizzato un convegno a Cavalese e una visita ai territori svizzeri colpiti negli anni Novanta da devastanti tempeste.
    Qui trovate il report e i video del convegno.

     

     
  • Pipistrello cerca casa

    I pipistrelli sono animali molto delicati e risentono pesantemente dell’alterazione dell’habitat. La Rete di Riserve Alta Val di Cembra - Avisio ha realizzato un progetto per moltiplicare i loro potenziali rifugi. Si tratta di un’azione di tutela attiva e partecipata, attraverso la consegna gratuita di bat box per dare rifugio ai chirotteri, affiancata a serate di divulgazione scientifica per far conoscere ad un pubblico sempre più numeroso questi misteriosi animali.

     
  • Un piano di monitoraggi per la conservazione degli habitat

    Il sistema delle aree protette trentine è impegnato a raccogliere ed elaborare dati di Natura 2000 secondo un approccio coordinato e continuativo, per valutare lo stato di conservazione di specie ed habitat.L'obiettivo è di ricalibrare strategie e misure di conservazione.

     
  • L'IMPORTANZA DI UN PRATO FIORITO

    Salvaguardare i prati ricchi di specie, preziosi elementi del paesaggio montano.

     
  • UNA NATURA A PORTATA DI TUTTI

    Le iniziative per favorire il turismo inclusivo nei territori di montagna