Aree protette

Logo stampa
 
Aree protette - montagne 2
Siete in:  Home /  Aree protette / I tre Parchi, preziosi scrigni di biodiversitÓ / Parco Nazionale dello Stelvio
 
 

Notizie

Parco Nazionale dello Stelvio

Cartina con localizzazione del Parco dello Stelvio

Il Parco Nazionale dello Stelvio, con i suoi 130.734 ettari, è uno dei più vasti parchi nazionali italiani.

Istituito nel 1935, è tra i primi parchi nazionali in Italia. È nato allo scopo di tutelare la flora, la fauna e le bellezze del paesaggio del gruppo montuoso Ortles-Cevedale, e di promuovere lo sviluppo di un turismo sostenibile nelle vallate alpine di Lombardia, Trentino ed 'Alto Adige. Il Parco è a diretto contatto a nord con il Parco Nazionale Svizzero, a sud con il Parco naturale trentino Adamello-Brenta ed il Parco lombardo dell'Adamello: tutti questi parchi, insieme, costituiscono una vastissima area protetta nel cuore delle Alpi, per quasi 400.000 ettari.

I circa 17.000 ettari del Settore trentino del Parco comprendono i comuni di Peio, Rabbi e Pellizzano (Val di Sole).
Nel 2016 è stato soppresso il consorzio che gestiva il Parco, costituito dal Ministero dell'Ambiente, dalle Province Autonome di Trento e Bolzano e dalla Regione Lombardia. Le funzioni amministrative, per il settore trentino, sono passate alla Provincia Autonome di Trento, che le esercita tramite il Servizio Sviluppo Sostenibile e Aree Protette.
La configurazione unitaria del Parco è assicurata da un apposito Comitato di Coordinamento e di Indirizzo.

Al Parco spettano la protezione e la conservazione degli ecosistemi, la tutela del paesaggio, l'armonica integrazione fra natura e cultura, la ricerca scientifica, l'educazione ambientale, lo sviluppo e la promozione turistica.

Il Parco ha adottato Regolamento e Piano del Parco

 

PARCO NAZIONALE DELLO STELVIO
SETTORE TRENTINO

Tel. 0463 909770
parcostelvio@provincia.tn.it

Vai al sito del Parco Nazionale dello Stelvio - settore trentino

Piano del Parco

 

Il Piano del Parco per il settore trentino, riadottato dalla Giunta Provinciale in via preliminare con deliberazione 895 di data 14 giugno 2019. Entro 60 giorni da tale data potranno essere presentate osservazioni e proposte.

 
Siti d'Importanza Comunitaria (SIC)
Zone di Protezione Speciale (ZPS)