Aree protette

Logo stampa
 
Aree protette - acqua
Siete in:  Home /  Aree protette / Eventi
 
 

Notizie

  • 26.8.2022
    Reti di riserve: via libera all'attuazione della riforma

    Via libera all'attuazione della riforma delle Reti di riserve, per semplificare le procedure di programmazione degli interventi a tutela dell'ambiente e dello sviluppo sostenibile che caratterizzano l'operato delle Reti. La convenzione novennale tra i Comuni e le Comunità interessate e la Provincia (ed altri soggetti, in determinati casi) rappresenterà lo strumento di governance generale della Rete.

     
  • 26.8.2022
    Santuario di San Romedio: l'impegno è di continuare il lavoro assieme

    Il percorso di candidatura all’iscrizione nel Patrimonio mondiale Unesco è impegnativo, complesso e non scontato, ma l'amministrazione provinciale sta seguendo con uguale attenzione tutte le istanze promosse dal territorio.

     
  • 5.8.2022
    Giornate dei ghiacciai: al via un ciclo di incontri

    La Cabina di regia delle aree protette e dei ghiacciai promuove una serie di incontri sul tema dei ghiacciai e degli ambienti alpini d’alta quota, partendo dalla loro vulnerabilità per passare agli aspetti geomorfologici, al tema della memoria dei ghiacciai e a quello che lasciano con la relativa storia.
    Gli incontri sono organizzati  dalla rete dei parchi del territorio provinciale in collaborazione con il Muse – Museo delle Scienze.

    Primo incontro a Peio il 13 settembre per parlare di impatto del cambiamento climatico.

     
  • 29.7.2022
    I Parchi protagonisti della "cronaca botanica"

    La Fondazione Museo Civico di Rovereto, che collabora strettamente con il Servizio Sviluppo sostenibile e aree protette e con i Parchi, e che con la sua sezione botanica ha raccolto in Trentino negli ultimi trent'anni più di 1 milione e 500 mila dati, organizza il 2 e 3 settembre prossimi, con il patrocinio della Società Botanica Italiana, un workshop al Museo di Scienze e Archeologia, sulla Cartografia floristica del Nord Italia. Le scoperte, le osservazioni, le ricerche che si susseguono permettono di costruire la storia della biodiversità del territorio, e consentono a chi ha responsabilità di gestione di pianificare eventualmente azioni per la tutela e la salvaguardia delle specie minacciate.  

     
  • 27.7.2022
    Parco Nazionale dello Stelvio: scoperta una pianta rarissima ritenuta estinta in Trentino

    Pochi giorni fa è stata scoperta nel Parco Nazionale dello Stelvio, in val di Rabbi, una pianta appartenente alla famiglia delle Ophioglossaceae: il botrichio ramoso. Questa piccola felce è una specie a distribuzione artico-alpina, minacciata dai cambiamenti nella gestione del territorio e dalle pratiche agricole. L´unico individuo rinvenuto nel Parco conferma la rarità del ritrovamento. La presenza della specie è nota solamente in altre due località del Trentino Alto Adige.

     
  • 8.7.2022
    "Benvenuti al parco": è partita su Rai RadioUno la trasmissione dedicata ai parchi naturali del Trentino

    In onda tutti i mercoledì fino alla fine di settembre alle 13.40, la trasmissione si articola in 13 puntate. Oltre ad affrontare ogni settimana un tema specifico, prevede alcune rubriche fisse, dedicate ad un itinerario di visita, alla presentazione degli appuntamenti della settimana, e alle reti di riserve.

     

#passione natura: nell'ESTATE 2019 quasi mille proposte di attività in Parchi e Reti di Riserve


I Parchi e le Reti di Riserve del Trentino sono da sempre impegnati, oltre che in progetti di conservazione attiva e ricerca, anche nell'offrire esperienze di qualità per conoscere l'ambiente naturale. Si rivolgono a chi in Trentino ci vive ma anche a chi vi trascorre una vacanza. 

In estate molte aree protette organizzano ricchi calendari di attività, ma sempre più spesso vengono proposte iniziative anche negli altri mesi.

Qui sotto tutti i calendari!


Foto Guido Moreschini (Parco Stelvio trentino)


Sono quasi un migliaio le attività estive che, tra piacere, divertimento e scoperta, sanno anche trasmettere ai partecipanti messaggi importanti sulla tutela di un territorio prezioso ma fragile. Non solo camminate nella natura, relax e svago ma anche ricerca e apprendimento.

1.000 proposte per vivere ogni giorno le emozioni della natura ed una originale esperienza di vacanza. Facili camminate, emozionanti escursioni, passeggiate notturne o al tramonto per scoprire l'area protetta con tutti i cinque sensi. Molte attività sono riservate ai bambini, affinché attraverso giochi e laboratori didattici possano imparere il rispetto per l'ambiente in modo allegro e coinvolgente.

29 centri visitatori e punti informativi, per raccontare l'impegno nella tutela della biodiversità attraverso suggestivi allestimenti, percorsi interattivi, spazi didattici e mostre. Ogni estate queste strutture ospitano circa 90.000 visitatori, gran parte dei quali sono famiglie. Per questo grande attenzione viene posta affinché gli allestimenti siano ideati a misura di bambini e ragazzi.

21 linee di bus navetta per offrire l'occasione di lasciare l'auto e raggiungere le zone più belle dei Parchi con mezzi sostenibili: dal trenino della Val Genova allo StelvioBus per le malghe della Val di Rabbi fino alla navetta per la Val Venegia. Grazie a tutti questi servizi di mobilità, nel corso dell'estate verranno trasportati oltre 350.000 visitatori, riducendo così l'impatto su aree ed ecosistemi sensibili.

Di seguito una selezione delle principali novità dei prossimi mesi.

Nel Parco Adamello Brenta la mostra "Montagne verdi. Storie del paesaggio che cambia" (Paladolomiti di Pinzolo, aperta fino al 20 agosto) racconta il paesaggio culturale del Parco: tre certificazioni UNESCO, mondi altamente biodiversi, storie di scoperta, esplorazione e dedizione. Una serie di temi che condensano i valori dell'arco alpino. Oltre al consueto ricco calendario di attività estive, il Parco propone da maggio a dicembre la rassegna di incontri mensili “I martedì del Parco – conversazioni sulla natura” su temi ambientali affrontati da ospiti e moderatori di volta in volta diversi.

Di grande attualità la nuova iniziativa nel calendario estivo del Parco Paneveggio Pale di San Martino: un laboratorio climatico per far comprendere ai bambini le conseguenze negative sul clima di alcune nostre abitudini, in modo che possano essi stessi diventare promotori di una coscienza ambientale ormai irrinunciabile. Sempre ai più piccoli è dedicato il laboratorio per la costruzione di hotel per insetti, piccoli rifugi per gli insetti utili in orti e giardini, per avere un esercito di alleati nella lotta biologica contro molte infestazioni delle piante.

Il Parco Nazionale dello Stelvio propone tante iniziative per far scoprire a piccoli passi la natura, la storia, i luoghi. Il calendario spazia da appostamenti faunistici a brevi visite guidate a centri visitatori e punti panoramici, da suggestive escursioni notturne ad attività con le Guardie Forestali. Alle attività con cadenza settimanale si affiancano “mini eventi” tematici come la pedalata in e-bike per scoprire il mondo della marmotta negli alpeggi della Val di Rabbi. In autunno il Parco si riconferma una delle mete preferite per gli avvistamenti del cervo nella stagione degli amori ed anche quest'anno propone un nutrito calendario di uscite.

Anche le Reti di Riserve sono molto attive sui loro territori e propongono durante tutto l'arco dell'anno attività, iniziative e serate informative. Da segnalare:

  • "Semplici di natura: a tu per tu con i farmacisti alla scoperta del Parco Monte Baldo e delle sue piante medicinali", organizzata dal Parco in collaborazione con la Fondazione Museo storico del Trentino e l'Associazione giovani farmacisti del Trentino-Alto Adige. Il Monte Baldo è da secoli luogo ideale di raccolta di specie officinali e di studio delle loro possibili applicazioni nella farmacopea moderna: un ricco programma di incontri permetterà di conoscere ed approfondire tali tematiche, sperimentando l'autoproduzione di creme, sciroppi e tisane.

  • Birwatching nella Rete di Riserve Fiemme – Destra Avisio, alla scoperta dell’avifauna locale e in particolare dell’Averla piccola, uccello minacciato di estinzione. Nell'ambito di un progetto triennale di citizen science, i partecipanti sono accompagnati nella ricerca, osservazione e mappatura delle specie nidificanti da un ornitologo e da fotografi naturalisti che illustrano le tecniche della caccia fotografica.

  • Nella Rete di Riserve Alta Val di Cembra – Avisio il calendario di iniziative nasce dal desiderio di raccontarne il territorio da diverse prospettive e in tutte le stagioni. Tratto distintivo delle iniziative è l'incontro con piccole aziende agricole, con i loro prodotti biologici e un'allegra ospitalità.

  • Proposte di successo negli anni scorsi riconfermate anche in tre Reti di Riserve molto attive nei rispettivi territori: nella RR Bondone tornano le passeggiate naturalistiche e i laboratori per bambini al Lago di Cei, la RR Alto Noce ripropone le attività per famiglie alla scoperta di insetti, pipistrelli ed uccelli presso l'Ontaneta di Croviana, la RR Alpi Ledrensi riconferma le attività presso il centro visite del Lago d'Ampola e le escursioni al centro di inanellamento uccelli migratori di Bocca di Casèt.
 
I calendari dettagliati con le proposte di Parchi e Reti di Riserve