Aree protette

Logo stampa
 
Aree protette - foglie
 

Notizie

  • 3.12.2019
    A Bruxelles per ritirare la CETS del Parco dello Stelvio

    Tra le 34 aree protette italiane certificate come destinazioni turistiche sostenibili, 110 in totale in Europa, da oggi c'è anche il Parco nazionale dello Stelvio. Ieri a Bruxelles, presso il Comitato Europeo delle Regioni, la cerimonia di consegna al Parco della Carta Europea del Turismo Sostenibile nelle Aree Protette. Questo importante riconoscimento di Europarc Federation attesta il processo partecipativo di un Parco con gli operatori turistici con l’obiettivo di diventare destinazioni turistiche sostenibili.

     
  • 25.10.2019
    Trentino Pedala, il cicloconcorso che premia le persone, la salute, l'ambiente

    La quarta edizione del cicloconcorso Trentino Pedala si è conclusa al MuSe con la cerimonia che ha premiato in tutto 45 persone. Il dirigente Stanchina ha sottolineato come "il cicloconcorso è ricco di significati per tutta la parte centrale delle Alpi. E' una delle tante azioni che facciamo sulla sostenibilità lavorando sui comportamenti umani"

     
  • 19.10.2019
    La CETS al Parco dello Stelvio: riconoscimento europeo per il turismo sostenibile

    Nuovo grande riconoscimento sotto il profilo dell’impegno sui temi dello sviluppo sostenibile: l’assegnazione della CETS, la Carta Europea del Turismo Sostenibile al Parco Nazionale dello Stelvio. Con soddisfazione l'assessore Mario Tonina commenta che " il riconoscimento della CETS completa una strategia di sistema e conferma la serietà dell’impegno del Trentino sul fronte della sostenibilità dello sviluppo turistico. 

     
  • 28.9.2019
    444.000 euro per difendere la biodiversità degli habitat locali

    Il Piano di sviluppo rurale 2014-2020 della Provincia di Trento finanzia quest’anno quindici progetti volti a migliorare la biodiversità dei paesaggi agricoli tradizionali e ripristinare habitat per specie di flora e fauna; tre iniziative riguardano progetti collettivi a finalità ambientale.

     
  • 24.9.2019
    Un convegno per celebrare i 100 anni dei due parchi naturali

    I Parchi Naturali Adamello Brenta e Paneveggio Pale di San Martino festeggiano cento anni di storia. Un traguardo che hanno deciso di onorare con un convegno pubblico, organizzato per il 25 settembre alla Casa della SAT a Trento. L’intenzione è quella di guardarsi alle spalle ma di anche provare a tratteggiare il futuro di un tema che sta salendo sempre più alla ribalta: la difesa dell’ambiente.

     
  • 2.8.2019
    Il Parco Adamello Brenta lancia la campagna "plastic free"

    Un’azione di sensibilizzazione ed educazione, allargata e condotta a braccetto con le Amministrazioni pubbliche del territorio per ridurre i rifiuti plastici

     

Le sfide delle aree protette trentine

Nell'ambito della Borsa Internazionale del Turismo Montano, che si tiene a Trento-Rovetero dal 16 al 18 settembre 2016, le aree protette raccontano le loro sfide per i prossimi anni, che vertono in modo significativo su nuove proposte di mobilità.

Parchi e Reti di Riserve sono chiamati direttamente in causa dal tema di questa edizione dell'evento, da anni interessante opportunità per riflettere sul turismo nelle aree di montagna. Il focus del 2016 è infatti su turismo giovanile, natura e vacanze responsabili.

Le aree protette da sempre affrontano con attenzione gli impatti del turismo e cercano di favorire esperienze di turismo responsabile, inteso come modalità di vivere la vacanza nel rispetto della natura. In questa prospettiva Parchi e Reti di Riserve del Trentino possono rappresentare una vera officina, un laboratorio capace di reinventare modalità di vivere la montagna e gli spazi che essa offre.

Nel programma di forum e seminari della BITM, due sono gli appuntamenti in cui le aree protette raccontano in prima persona le loro esperienze:

  • il Parco Adamello Brenta con Matteo Viviani porta la sua esperienza sulla mobilità sostenibile nell'ambito del seminario di sabato 17 settembre (Urban Centre di Rovereto, ore 9-12.30). I progetti di mobilità ideati e promossi dal Parco sono stati inseriti, quali esempi di buone pratiche, nel rapporto sulla mobilità sostenibile nell’Arco alpino redatto da Alparc (Rete delle aree protette alpine). Con ben 10 linee di trasporto pubblico dedicato (dai bus ai trenini) che percorrono in un'estate oltre 80.000 km complessivi, il Parco trasporta 238.000 persone in luoghi fragili dal punto di vista ambientale. Questo contribuisce a salvaguardarne la naturalità e giustifica il costo di oltre 300.000 Euro sostenuto dal Parco e dalle pubbliche amministrazioni.
  • Alessandro Bazzanella di tsm partecipa al convegno "Progettare lo spazio turistico" (venerdì 16 settembre, Sala De Gasperi del Consorzio dei Comuni Trentini, ore 14.30-19) raccontando l'esperienza di TurNat - la strategia di sviluppo turistico sostenibile nelle aree protette del Trentino - con un intervento dal titolo "Sostenibilità, partecipazione, reti: il turismo nelle aree protette del Trentino".
 
PER SAPERNE DI PIU'