Aree protette

Logo stampa
 
Aree protette - rana
 

Notizie

  • 28.9.2019
    444.000 euro per difendere la biodiversitą degli habitat locali

    Il Piano di sviluppo rurale 2014-2020 della Provincia di Trento finanzia quest’anno quindici progetti volti a migliorare la biodiversità dei paesaggi agricoli tradizionali e ripristinare habitat per specie di flora e fauna; tre iniziative riguardano progetti collettivi a finalità ambientale.

     
  • 25.9.2019
    Talk-show "Lo spettacolo della Sarca"

    Il 30 settembre il nascente Parco Fluviale della Sarca in collaborazione con il Comune di Tione organizza un evento spettacolo per festeggiare le attività di questi anni delle due Reti di Riserve istituite intorno al corso d'acqua: un fiume affascinante e particolare, che nei suoi 80 km di percorso dall'Adamello al lago di Garda, unisce territori tra loro diversissimi e tiene insieme comunità e persone, offrendo uno scrigno prezioso di biodiversità naturale e culturale. 

     
  • 24.9.2019
    Un convegno per celebrare i 100 anni dei due parchi naturali

    I Parchi Naturali Adamello Brenta e Paneveggio Pale di San Martino festeggiano cento anni di storia. Un traguardo che hanno deciso di onorare con un convegno pubblico, organizzato per il 25 settembre alla Casa della SAT a Trento. L’intenzione è quella di guardarsi alle spalle ma di anche provare a tratteggiare il futuro di un tema che sta salendo sempre più alla ribalta: la difesa dell’ambiente.

     
  • 17.9.2019
    La mobilitą sostenibile tra i temi di BITM 2019

    La XX edizione della Bitm - Le Giornate del Turismo Montano - evidenzia le necessità, soprattutto per i territori di montagna, di fare rete e sistema, attraverso il confronto tra le diverse realtà che operano sul territorio per lo sviluppo turistico e mettendo in luce le frontiere che attendono tale crescita.
    In tale contesto, un ruolo importante è svolto ovviamente dalle Aree Protette. La mattinata di mercoledì 25 è dedicata in particolare alla mobilità sostenibile.

     
  • 2.8.2019
    Il Parco Adamello Brenta lancia la campagna "plastic free"

    Un’azione di sensibilizzazione ed educazione, allargata e condotta a braccetto con le Amministrazioni pubbliche del territorio per ridurre i rifiuti plastici

     
  • 1.8.2019
    Il marchio di qualitą del Parco Adamello Brenta ad altre 5 strutture ricettive

    A circa un anno dal suo rilancio con numerosi nuovi vantaggi, il progetto di marketing territoriale “Qualità Parco-CETS”, promosso dal Parco Naturale Adamello Brenta, sta registrando un forte incremento di interesse. Ben dieci sono le strutture che da allora hanno presentato domanda di adesione e oggi, a seguito di una prima tranche di verifiche, cinque di esse hanno ricevuto l’attestato firmato dal Presidente Joseph Masè.

     

Trentino Pedala

Dopo il successo delle precedenti edizioni, torna dal 18 aprile il cicloconcorso volto ad incoraggiare i cittadini ad utilizzare sempre più spesso la bicicletta negli spostamenti quotidiani, riducendo così l'inquinamento, migliorando l'ambiente e guadagnandone in salute.
Qui il sito dedicato

Tre edizioni di successo, oltre 2000 partecipanti ogni anno e più di 1 milione di km percorsi sulle due ruote, contribuendo ad una riduzione di più di 150 mila kg di CO2 emesse e ad un notevole risparmio anche economico.

Si avvia con ottime prospettive la quarta edizione del cicloconcorso Trentino Pedala promosso dall’Assessorato all'urbanistica, ambiente e cooperazione.
L’obiettivo è di incoraggiare tutti i cittadini ad utilizzare sempre più spesso la bicicletta negli spostamenti quotidiani e non solo. Questo si traduce in vantaggi personali – uno stile di vita più salutare, risparmio sull'acquisto di carburante – ma anche in un ambiente più pulito e vivibile per tutti, grazie alle minori emissioni inquinanti e climalteranti oltre al minor traffico.

L’iniziativa coinvolge gran parte dei territori dell'arco alpino compreso l’Euregio: Trentino, Alto Adige e Tirolo. Il progetto mira a sensibilizzare la popolazione che vive nel delicato ecosistema alpino, sull'importanza di contribuire alla salvaguardia dell'ambiente attraverso il semplice uso della bicicletta prioritariamente per gli spostamenti quotidiani, ma anche per lavoro e per turismo.

Per il 2019 l'avvio del concorso è il 18 aprile e ci sarà tempo fino al 13 ottobre per percorrere almeno i 100 chilometri previsti dal regolamento, condizione minima per poter partecipare all'estrazione di numerosi premi. Anche quest‘anno l‘edizione si arricchisce dell‘iniziativa “In bici al lavoro“: nel mese di luglio tutte le settimane saranno estratti e premiati dei concorrenti che utilizzano la bicicletta come mezzo per recarsi al lavoro.

 

 

Come funziona

Chiunque abiti, lavori o studi in Trentino può partecipare.

L'iscrizione è gratuita, è possibile partecipare individualmente ma il regolamento privilegia chi sceglie di iscriversi con un organizzatore locale: il Comune di residenza, l'azienda per cui si lavora, l'associazione di appartenenza, un'area protetta, l'istituto scolastico che si frequenta....

La sfida è quella di percorrere in bici almeno 100 chilometri, registrando periodicamente sul sito www.trentinopedala.tn.it o attraverso l'APP "Trentino pedala" i chilometri percorsi, sia negli spostamenti quotidiani per andare al lavoro, nel tempo libero e anche in vacanza. Coloro che avranno registrato almeno 100 chilometri e avranno scelto l'organizzatore locale, ad ottobre parteciperanno all’estrazione dei bellissimi premi messi in palio.

L'invito è quello di partecipare numerosi per raggiungere il traguardo più ambito a livello europeo, ovvero quello di migliorare l'ambiente in cui viviamo pedalando, guadagnando in salute e risparmiando.