Aree protette

Logo stampa
 
Aree protette - acqua
 

Notizie

  • 17.2.2020
    Flora dolomitica: un nuovo libro

    In occasione dei 10 anni di Dominiti UNESCO, è uscito il libro "Flora dolomitica - 50 fiori da conoscere nel Patrimonio UNESCO", di Alessio Bertolli, Filippo Prosser, Giulia Tomasi, Carlo, Argenti (Edizione Osiride). 

     
  • 13.2.2020
    Il capitale naturale: patrimonio comune

    Il mondo della natura e della biodiversità saranno al centro di alcune iniziative gratuite organizzate dalla Fondazione Franco Demarchi a Trento, fino al 21 febbraio. In particolare la mostra “Biodiversità”, curata dall'Ufficio Biotopi e Rete Natura 2000 in collaborazione con l'Ufficio per le Produzioni Biologiche della Pat, pone l'attenzione sull'importanza e la preservazione della diversità biologica delle specie viventi. 

     
  • 31.1.2020
    I "Caschi verdi per l'UNESCO" in arrivo all'Adamello Brenta Geopark

    Saranno quattro gli esperti dell’Ispra che il Ministro Sergio Costa invierà all’Adamello Brenta Geopark nell’ambito del programma “Caschi verdi per l’UNESCO”, per supportare l'ente nella definizione di piani di gestione dei territori. 

     
  • 29.1.2020
    Marchio CETS Qualitą Parco: premiate 26 strutture ricettive sostenibili

    Cerimonia di consegna del marchio “CETS - Qualità Parco” del Parco Naturale Adamello Brenta, alle strutture che rispondono a requisiti strutturali e gestionali volti alla sostenibilità. Prima della cerimonia, Mario Tonina ha incontrato i rappresentanti di Federparchi: un'occasione per fare il punto sulla partnership con la Provincia e per avviare le strategie future. Tutto il sistema delle aree protette trentine è oggi certificato CETS ed è pronto ad affrontare le fasi successive alla certificazione, che coinvolgeranno in prossimo futuro tanti altri operatori e intermediari turistici.

     
  • 25.1.2020
    La Rete di Riserve Val di Cembra si allarga

    Quattro nuovi Comuni - Cembra Lisignago, Lona Lases, Albiano e Valfloriana - entrano a far parte della Rete di Riserve Val di Cembra, aggiungendosi ai Comuni di Altavalle, Segonzano e Capriana. Si tratta di un'importante dimostrazione di una crescente sensibilità ambientale da parte degli enti locali e della cittadinanza e di una decisa volontà a lavorare in un'ottica sovra territoriale a favore dell'ambiente e delle comunità locali.

     
  • 20.12.2019
    Varate le "Linee guida" per gli eventi in montagna

    La Giunta provinciale ha adottato le linee guida per definire gli orientamenti da assumere, ai diversi livelli istituzionali, rispetto agli eventi che si svolgono nelle aree naturali. Il documento nasce in risposta alle sensibilità emerse nel corso degli Stati Generali della Montagna, da cui è scaturita una richiesta di individuazione di soluzioni di equilibrio tra esigenze turistiche e risorse ambientali, soluzioni che siano attente al benessere e alla qualità della vita di visitatori e comunità locali.

     

Trentino Pedala

Dopo il successo delle precedenti edizioni, torna dal 18 aprile il cicloconcorso volto ad incoraggiare i cittadini ad utilizzare sempre più spesso la bicicletta negli spostamenti quotidiani, riducendo così l'inquinamento, migliorando l'ambiente e guadagnandone in salute.
Qui il sito dedicato

Tre edizioni di successo, oltre 2000 partecipanti ogni anno e più di 1 milione di km percorsi sulle due ruote, contribuendo ad una riduzione di più di 150 mila kg di CO2 emesse e ad un notevole risparmio anche economico.

Si avvia con ottime prospettive la quarta edizione del cicloconcorso Trentino Pedala promosso dall’Assessorato all'urbanistica, ambiente e cooperazione.
L’obiettivo è di incoraggiare tutti i cittadini ad utilizzare sempre più spesso la bicicletta negli spostamenti quotidiani e non solo. Questo si traduce in vantaggi personali – uno stile di vita più salutare, risparmio sull'acquisto di carburante – ma anche in un ambiente più pulito e vivibile per tutti, grazie alle minori emissioni inquinanti e climalteranti oltre al minor traffico.

L’iniziativa coinvolge gran parte dei territori dell'arco alpino compreso l’Euregio: Trentino, Alto Adige e Tirolo. Il progetto mira a sensibilizzare la popolazione che vive nel delicato ecosistema alpino, sull'importanza di contribuire alla salvaguardia dell'ambiente attraverso il semplice uso della bicicletta prioritariamente per gli spostamenti quotidiani, ma anche per lavoro e per turismo.

Per il 2019 l'avvio del concorso è il 18 aprile e ci sarà tempo fino al 13 ottobre per percorrere almeno i 100 chilometri previsti dal regolamento, condizione minima per poter partecipare all'estrazione di numerosi premi. Anche quest‘anno l‘edizione si arricchisce dell‘iniziativa “In bici al lavoro“: nel mese di luglio tutte le settimane saranno estratti e premiati dei concorrenti che utilizzano la bicicletta come mezzo per recarsi al lavoro.

 

 

Come funziona

Chiunque abiti, lavori o studi in Trentino può partecipare.

L'iscrizione è gratuita, è possibile partecipare individualmente ma il regolamento privilegia chi sceglie di iscriversi con un organizzatore locale: il Comune di residenza, l'azienda per cui si lavora, l'associazione di appartenenza, un'area protetta, l'istituto scolastico che si frequenta....

La sfida è quella di percorrere in bici almeno 100 chilometri, registrando periodicamente sul sito www.trentinopedala.tn.it o attraverso l'APP "Trentino pedala" i chilometri percorsi, sia negli spostamenti quotidiani per andare al lavoro, nel tempo libero e anche in vacanza. Coloro che avranno registrato almeno 100 chilometri e avranno scelto l'organizzatore locale, ad ottobre parteciperanno all’estrazione dei bellissimi premi messi in palio.

L'invito è quello di partecipare numerosi per raggiungere il traguardo più ambito a livello europeo, ovvero quello di migliorare l'ambiente in cui viviamo pedalando, guadagnando in salute e risparmiando.