Aree protette

Logo stampa
 
Aree protette - montagne
 

Notizie

  • 17.2.2020
    Flora dolomitica: un nuovo libro

    In occasione dei 10 anni di Dominiti UNESCO, è uscito il libro "Flora dolomitica - 50 fiori da conoscere nel Patrimonio UNESCO", di Alessio Bertolli, Filippo Prosser, Giulia Tomasi, Carlo, Argenti (Edizione Osiride). 

     
  • 13.2.2020
    Il capitale naturale: patrimonio comune

    Il mondo della natura e della biodiversità saranno al centro di alcune iniziative gratuite organizzate dalla Fondazione Franco Demarchi a Trento, fino al 21 febbraio. In particolare la mostra “Biodiversità”, curata dall'Ufficio Biotopi e Rete Natura 2000 in collaborazione con l'Ufficio per le Produzioni Biologiche della Pat, pone l'attenzione sull'importanza e la preservazione della diversità biologica delle specie viventi. 

     
  • 31.1.2020
    I "Caschi verdi per l'UNESCO" in arrivo all'Adamello Brenta Geopark

    Saranno quattro gli esperti dell’Ispra che il Ministro Sergio Costa invierà all’Adamello Brenta Geopark nell’ambito del programma “Caschi verdi per l’UNESCO”, per supportare l'ente nella definizione di piani di gestione dei territori. 

     
  • 29.1.2020
    Marchio CETS Qualità Parco: premiate 26 strutture ricettive sostenibili

    Cerimonia di consegna del marchio “CETS - Qualità Parco” del Parco Naturale Adamello Brenta, alle strutture che rispondono a requisiti strutturali e gestionali volti alla sostenibilità. Prima della cerimonia, Mario Tonina ha incontrato i rappresentanti di Federparchi: un'occasione per fare il punto sulla partnership con la Provincia e per avviare le strategie future. Tutto il sistema delle aree protette trentine è oggi certificato CETS ed è pronto ad affrontare le fasi successive alla certificazione, che coinvolgeranno in prossimo futuro tanti altri operatori e intermediari turistici.

     
  • 25.1.2020
    La Rete di Riserve Val di Cembra si allarga

    Quattro nuovi Comuni - Cembra Lisignago, Lona Lases, Albiano e Valfloriana - entrano a far parte della Rete di Riserve Val di Cembra, aggiungendosi ai Comuni di Altavalle, Segonzano e Capriana. Si tratta di un'importante dimostrazione di una crescente sensibilità ambientale da parte degli enti locali e della cittadinanza e di una decisa volontà a lavorare in un'ottica sovra territoriale a favore dell'ambiente e delle comunità locali.

     
  • 20.12.2019
    Varate le "Linee guida" per gli eventi in montagna

    La Giunta provinciale ha adottato le linee guida per definire gli orientamenti da assumere, ai diversi livelli istituzionali, rispetto agli eventi che si svolgono nelle aree naturali. Il documento nasce in risposta alle sensibilità emerse nel corso degli Stati Generali della Montagna, da cui è scaturita una richiesta di individuazione di soluzioni di equilibrio tra esigenze turistiche e risorse ambientali, soluzioni che siano attente al benessere e alla qualità della vita di visitatori e comunità locali.

     

Le sovvenzioni previste dalle legge n. 11 del 2007

All'articolo 96 la Legge provinciale n. 11/07 prevede sovvenzioni per la salvaguardia e la valorizzazione dell'ambiente naturale. Hanno possibilità di accedere ai contributi sia i territori ricompresi nelle Reti di Riserve sia le altre aree protette.


Finanziamenti alle Reti di riserve
Con Deliberazione di Giunta Provinciale 15 settembre 2014, n. 1603 sono stati approvati i criteri e le modalità di finanziamento delle Reti di riserve, in attuazione dei commi 4 e 4 bis dell'articolo 96 della legge provinciale 23 maggio 2007, n. 11.
Le domande da parte dell'Ente capofila della Rete di Riserve vanno presentate entro il 30 settembre di ogni anno.

Finanziamenti alle altre aree protette ex art. 96
Con Delibera della Giunta Provinciale n. 928 del 31 maggio 2016, modificata con la Delibera n. 423 di data 17 marzo 2017, sono stati approvati i nuovi criteri ex art. 96 per la concessione delle sovvenzioni per la salvaguardia e la valorizzazione del territorio e dell'ambiente, a soggetti diversi dalle Reti di Riserve.
In sintesi vengono finanziati:

  • opere di miglioramento ambientale degli ecosistemi naturali
  • piani di gestione ai sensi del Titolo V ad eccezione di quelli delle Reti di riserve
  • interventi indicati dalle misure di conservazione delle aree ricomprese nella rete Natura 2000.

I soggetti ammessi alle sovvenzioni sono, a seconda della tipologia: Comuni e loro associazioni e Comunità territoriali, soggetti titolari della gestione delle Riserve locali, anche private, nonché soggetti titolari dei parchi naturali agricoli.

Inoltre è previsto un contributo per i proprietari, gli usufruttuari o i conduttori delle aree per le quali l'imposizione di vincoli di riserva naturale provinciale o di sito o di zona d'importanza comunitaria comporta eventuali mancati redditi o maggiori costi. I soggetti ammessi a questa sovvenzione sono i proprietari di aree agricole e forestali pubblici e privati e loro associazioni titolari della gestione di aree agricole e forestali.

Termini per la presentazione delle domande ex art. 96 sono dal 1 Marzo al 30 Aprile di ogni anno.

Con Delibera della Giunta Provinciale n. 290 del 22 febbraio 2018 sono state determinate le risorse finanziarie per l'anno 2018 pari a 100.000,00 euro.

 
DOCUMENTAZIONE UTILE