Aree protette

Logo stampa
 
Aree protette - foglie
 

Notizie

  • 20.8.2019
    Un "abbraccio di alberi" per battere il record al Parco dello Stelvio
    Un flash mob per un particolare quanto ambizioso obiettivo: realizzare l’abbraccio collettivo di alberi più grande mai avvenuto sull’arco alpino, capace di superare quello da record fatto segnare l’anno scorso sempre in Val di Rabbi. Sarà questo uno dei momenti di maggior curiosità del primo percorso di «Park therapy» che il Parco Nazionale dello Stelvio Trentino e le Terme di Rabbi inaugurano il 31 agosto, uno dei progetti della Carta del turismo sostenibile.
     
  • 2.8.2019
    Il Parco Adamello Brenta lancia la campagna "plastic free"

    Un’azione di sensibilizzazione ed educazione, allargata e condotta a braccetto con le Amministrazioni pubbliche del territorio per ridurre i rifiuti plastici

     
  • 1.8.2019
    Il marchio di qualità del Parco Adamello Brenta ad altre 5 strutture ricettive

    A circa un anno dal suo rilancio con numerosi nuovi vantaggi, il progetto di marketing territoriale “Qualità Parco-CETS”, promosso dal Parco Naturale Adamello Brenta, sta registrando un forte incremento di interesse. Ben dieci sono le strutture che da allora hanno presentato domanda di adesione e oggi, a seguito di una prima tranche di verifiche, cinque di esse hanno ricevuto l’attestato firmato dal Presidente Joseph Masè.

     
  • 27.7.2019
    Parco dello Stelvio: prima riunione del nuovo Comitato di indirizzo e coordinamento

    Alla presenza del ministro dell'Ambiente Sergio Costa e della direttrice generale dello stesso Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Maria Carmela Giarratano, si è tenuta il 26 luglio a Bormio la prima riunione del ricostituito Comitato di Indirizzo e Coordinamento, che ha fatto il punto sulla situazione complessiva della gestione del Parco e sulle procedure comuni per l'approvazione del Piano del Parco.

     
  • 15.7.2019
    Il parco naturale locale Monte Baldo ha una casa

    A Brentonico è stata inaugurata la Casa del Parco naturale Monte Baldo. A Palazzo Eccheli - Baisi può ora conoscere la straordinaria biodiversità del monte Baldo e la ricchezza di un patrimonio unico in Italia e in Europa. L’inaugurazione della casa è stata anche l’occasione per presentare il video “Baldo Bio… è logico”.

     
  • 2.7.2019
    Tutti i martedì "Benvenuti al Parco" su Rai Radio 1

    Ritorna “Benvenuti al Parco”, trasmissione radiofonica completamente dedicata alle aree protette del Trentino. L'appuntamento è tutti i martedì dal 2 luglio al 24 settembre alle ore 13.20 sulle frequenze locali di Rai Radio 1.

     

Tetrao urogallus

Cedrone - ph SPCN.PAT

Nome comune

Cedrone

Classe

Aves

Ordine

Galliformes

Famiglia

Tetraonidae

Allegati Direttiva

Uccelli - All. I

Descrizione

Il maschio si distingue dagli altri galliformi per le grandi dimensioni, la colorazione scura e la coda a ventaglio. Le caruncole sono rosse ma meno pronunciate di quelle del Fagiano di monte, alla base del becco biancastro sono presenti delle penne rigide e nere che vengono sollevate a mo' di barba durante il periodo riproduttivo. La femmina si può confondere con la femmina del Fagiano di monte ma si differenzia per la coda arrotondata e per una macchia rossastra sul petto. Il volo è breve, con rapide battute d'ala e planate, s'alza dal terreno con notevole frastuono. Le arene di canto, in genere costituite da radure tra Faggi e conifere, sono meno appariscenti di quelle del Fagiano di monte. In Europa è diffuso come sedentario nelle aree montuose. In Italia è presente solo nelle Alpi centro orientali. Le popolazioni hanno subito nel passato una sensibile rarefazione.

Fenologia sul territorio provinciale

Sedentario.

 
habitat

Habitat

Vecchi boschi di conifere, boschi misti di conifere e latifoglie (Faggio) con abbondante sottobosco (Sorbi, lamponi, ribes, mirtilli, Rododendri), tra i 1100 e i 1800 m s.l.m. Nidifica di solito alla base di alberi (conifere).

 
Classificazione animale: Uccelli