Aree protette

Logo stampa
 
Aree protette - legno
 

Notizie

  • 2.8.2021
    Monte Baldo, Trentino e Veneto pronti ad avviare un percorso per la candidatura Unesco

    Ne hanno discusso oggi per la prima volta a livello ufficiale a Malcesine, gli amministratori di Trentino e Veneto e dei 15 comuni presenti sull'area, nel corso di un seminario al quale è intervenuto il vice presidente Tonina, assieme all’assessore alla cultura della Regione Veneto Cristiano Corazzari.

     
  • 12.6.2021
    Mobilità sostenibile 2021: cosa cambia nel Parco Adamello Brenta

    È stato presentato stamani a malga Zeledria il Piano per la mobilità nelle valli del Parco Naturale Adamello Brenta per l’estate 2021. Si tratta naturalmente di un Piano all’insegna della mobilità sostenibile, messo a punto assieme all’ApT Madonna di Campiglio, che fa tesoro delle esperienze sviluppate negli anni scorsi, potenziandole ulteriormente. 

     
  • 5.6.2021
    San Romedio Patrimonio UNESCO: al via il percorso della candidatura

    Il santuario di San Romedio, in val di Non, Patrimonio mondiale dell’Umanità UNESCO: un sogno che potrebbe diventare realtà. Ieri l'apertura dell'iter della candidatura è stata ufficializzata nel corso di un incontro fra il vicepresidente della Provincia autonoma di Trento Mario Tonina, assieme ai dirigenti Roberto Andreatta e Romano Stanchina, e i sindaci dei Comuni più direttamente interessati.

     
  • 4.5.2021
    Fondazione Dolomiti Unesco: Mara Nemela è la nuova direttrice

    Mara Nemela, già Coordinatore della Rete di Riserve Val di Fassa, è stata nominata nuova direttrice della Fondazione Dolomiti Unesco, al termine di una procedura di selezione a cui hanno partecipato oltre 40 candidati di alto profilo dall’Italia e dall’estero. 

     
  • 16.3.2021
    Valerio Zanotti è il nuovo Presidente del Parco Paneveggio Pale di San Martino

    Nella sua prima seduta, il nuovo Comitato di gestione del Parco, con una composizione più agile e ristretta in seguito alla recente revisione normativa, ha eletto Valerio Zanotti quale nuovo Presidente. Il Comitato di gestione ha nominato anche la nuova Giunta esecutiva, composta da Antonella Brunet, Davide Casadio, Paolo Secco, Alessandro Degiampietro (Vicepresidente). 

     
  • 12.3.2021
    Comitato di indirizzo del Parco dello Stelvio: il nuovo presidente è Alberto Pretti

    Si è riunito il 12 marzo il Comitato provinciale di coordinamento e di indirizzo del Parco, nominato nei giorni scorsi. Presieduto dall'assessore all’ambiente Mario Tonina, il Comitato ha eletto presidente il sindaco di Peio Alberto Pretti, e vicepresidente il sindaco di Rabbi Lorenzo Cicolini, già presidente uscente. A seguire è stato esaminato il programma degli interventi previsti per il prossimo futuro. 

     

Sentiero di visita al biotopo protetto Fiavé (52)

Strutture per la visita

  • sentiero di visita con passerelle e torrette di osservazione per la fauna
  • centro visita (in progetto)

Il sentiero di visita
L'ingresso al sentiero di visita del biotopo è posto lungo la carrozzabile che da Fiavè porta a Ballino, poco prima della località La Pineta.
Il percorso è "un anello", che si snoda lungo il territorio occupato dal biotopo per ricondurre alla fine della visita all'ingresso principale.
L'intero percorso può essere portato a termine in circa un due ore e mezzo, con passo tranquillo e tenedo conto di brevi soste per osservare, fotografare scrivere e riposare. 
Il tracciato non comporta alcuna difficoltà tecnica. La naturalità del luogo suggerisce abbigliamento discreto e soprattutto calzature adeguate.
Lungo il percorso sono indicati 15 punti di particolare interesse, in corrispondenza dei quali è collocata una tabella con una breve frase illustrativa. 
Temi proposti:  Le forme del territorio; La siepe; I coltivi estensivi e quelli intensivi; Boschi artificiali e naturali; I bacini idrici; La vegetazione della torbiera; La rinaturalizzazione; Insetti e rane; Rondini e zanzare; La fauna della torbiera; La gestione del biotopo; L'area a tutela integrale e l'area di rispetto; Il bosco di salici; Le palafitte; Preistoriche "case a schiera".

 

Il Centro visite
Il Centro visite del biotopo, ultimato nel 1997, è ubicato nell'abitato di Fiavé ed occupa alcuni locali situati nell'edificio storico che è sede del Municipio. Le sezioni espositive sono molto ricche in quanto il biotopo, oltre agli aspetti naturalistici, racchiude un patrimonio archeologico di straordinaria importanza. I temi trattati spaziano dalla genesi della torbiera, che un tempo era una lago, alle preziosità della flora e della fauna; uno spazio di rilievo è riservato al rapporto tra uomo e ambiente, in particolare agli antichissimi insediamenti preistorici su palafitta e alla passata attività di estrazione della torba.

 

Pubblicazioni

  • Progetto per la tutela e la valorizzazione
  • depliant;
  • guida al percorso (4);
  • video
 

Studi

  • progetto di definizione naturalistica e catastale;
  • monitoraggio periodico avifauna;
  • monitoraggio periodico anfibi;
  • piano di gestione forestale;
  • studi della Commissione Scientifica